Parità di accesso all’assistenza sanitaria

Richiedenti asilo e immigrati clandestini rischiano più di altri di avere problemi di salute e tendono ad avere un accesso più difficoltoso all’assistenza sanitaria.

La rete internazionale Médecins du Monde/Doctors of the World è un’organizzazione che si batte per migliorare l’accesso dei richiedenti asilo e degli immigrati senza permesso di soggiorno all’assistenza sanitaria nell’UE.

Il loro progetto Averroes, finanziato qualche anno fa dall’Unione Europea, nacque per mettere in evidenza la difficile situazione in cui versano questi gruppi vulnerabili. Il suo obiettivo era di sostenere lo sviluppo di una rete di organizzazioni non governative, chiamata HUMA (Health for Undocumented Migrants and Asylum Seekers), per offrire un accesso diretto ai servizi sanitari esteso nell’UE, in difesa del diritto degli immigrati e richiedenti asilo alla sanità e alle cure mediche, senza discriminazioni fondate sullo stato giuridico o la disponibilità finanziaria.

Nel 2010 e 2011, traendo ispirazione dalla rete Averroes, più di 140 organizzazioni europee in rappresentanza di oltre 3 milioni di operatori sanitari, hanno firmato una dichiarazione contro l’accesso discriminatorio alla sanità.

La dichiarazione comprende quattro rivendicazioni:

  • gli operatori sanitari dovrebbero, in ogni circostanza, poter determinare il tipo e il livello di cure che un paziente necessita, basandosi esclusivamente sul loro giudizio clinico e senza tener conto dello status del paziente;
  • se un immigrato privo di documenti non è in grado di pagare le cure, l’assistenza dovrebbe essere a carico di fondi pubblici;
  • gli immigrati clandestini in cura non andrebbero denunciati alle autorità;
  • viene chiesta l’abolizione degli intralci istituzionali che impediscono di assistere i gruppi vulnerabili, compresi gli immigrati clandestini.

Tutto questo ha portato all’approvazione, in data 8 marzo 2011, da parte del Parlamento Europeo, di una specifica risoluzione incentrata sui diritti fondamentali all’assistenza sanitaria senza discriminazioni.

Qui il testo della risoluzione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...