R.G.N. 5395/18 Riconoscimento della protezione sussidiaria a cittadino del Mali per rischio di trattamenti inumani o degradanti

Accoglimento totale della richiesta di protezione sussidiaria (Mali, regione di Kayes) per la sussistenza del pericolo di subire trattamenti inumani o degradanti in caso di ritorno nel Paese di Origine e per la credibilità e la corrispondenza del racconto alla situazione del Paese di Origine.

Il Tribunale di Venezia, dunque, nella persona della dott.ssa Tania Vettore, ha esaminato con estrema cura sia le dichiarazioni rese in Commissione che quelle rese in udienza dal ricorrente e, alla luce della coerenza del racconto e della corrispondenza con le condizioni del paese d’origine, ha ritenuto che l’istante abbia compiuto ogni sforzo per circostanziare la domanda e che la vicenda sia del tutto compatibile e coerente con  la situazione del paese di origine, dovendo ritenersi provati il rischio di morte se il richiedente tornasse in Mali e l’impossibilità di ottenere qualsivoglia tutela da parte delle autorità di Kayes.

Per i suddetti motivi, il Tribunale di Venezia ha ritenuto di accogliere totalmente la domanda di protezione sussidiaria in quanto sussiste un pericolo in capo al ricorrente di subire trattamenti inumani o degradanti qualora facesse ritorno nel proprio Paese.

Leggi l’ordinanza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.