La tematica dell’omosessualità in Mali

Secondo il Pew Global Attitudes Project 2007, il 98% degli adulti in Mali ritengono che l’omosessualità non debba essere accettata dalla società. Questo è stato il tasso più alto di non accettazione nei 45 paesi che sono stati esaminati.
Essere omosessuali è legale in Mali. Anche se tecnicamente questo orientamento è legale, le credenze culturali e religiose della maggior parte dei cittadini residenti in questo Paese concepiscono ciò come qualcosa di immorale.
Non ci sono leggi contro la discriminazione per proteggere la comunità LGBT da molestie e abusi. E nonostante non vi sia alcuna discriminazione ufficiale sulla base dell’orientamento sessuale, la discriminazione sociale è molto diffusa.

https://en.wikipedia.org/wiki/LGBT_rights_in_Mali

Nonostante l’omosessualità non sia esplicitamente vietata in Mali, le leggi contro l’indecenza pubblica possono essere utilizzate contro le persone LGBT. L’articolo 179 del codice penale del Mali afferma: “Ogni atto commesso in pubblico che offende la decenza e i sentimenti morali delle persone che sono involontariamente testimoni, e che è in grado di turbare l’ordine pubblico e di causare un pregiudizio sociale manifesto, è un oltraggio pubblico contro la decenza. L’indignazione contro la decenza, impegnato pubblicamente e intenzionalmente, sarà punito con tre mesi a due anni di reclusione e una multa di 20.000 a 200.000 franchi o ad una sola di queste due punizioni. “

http://www.refugeelegalaidinformation.org/mali-lgbti-resources