Omosessualità in Gambia

La tematica del”omosessualità in Gambia si presenta estremamente problematica a causa delle continue violazioni dei diritti umani per la posizione di drammatica intransigenza del dittatore Yahya Jammeh.

Dal 2014 in particolare è iniziata una accanita persecuzione nei confronti di tutte le persone LGBT.

(http://lepersoneeladignita.corriere.it/2015/07/22/gambia-la- fuga-di- massa-dal- paese-dove- regna-il-terrore/)

Ad ottobre 2015 è entrata in vigore una legge che prevede l’ergastolo per il reato di “omosessualità aggravata”. Il mese successivo almeno otto persone sono state arrestate e torturate perché considerate omosessuali.

(https://www.hrw.org/sites/default/files/related_material/Gambia%20Criminal%20Code%20Act%202014.pdf)

Nel caso in cui la richiesta di protezione internazionale fosse respinta e quindi i richiedenti protezione internazionale fossero costretti a tornare in Gambia potrebbe applicarsi un emendamento al codice penale che ha introdotto il reato di “rendersi irreperibili alle autorità”.

 

 

Annunci