Punjab

Cartina PunjabCONFLITTI PER LE TERRE (LAND MAFIA)

Le dispute sulla proprietà delle terre sono comuni in tutta l’India. In Punjab, in particolare, è presente un complesso sistema di titoli di proprietà con un altrettanto complesso sistema di archiviazione dei documenti.
I media indiani fanno comunemente riferimento ad una cosiddetta “Land Mafia” con forti legami con politici, burocrati e poliziotti corrotti. Vi sono numerosi casi di accaparramento di terre da parte di gangster e poliziotti che presumibilmente sono riusciti a vendere le proprietà attraverso documenti falsi e sostituzione dei proprietari terrieri.
L’acquisizione di terreni da parte di agenti immobiliari e altri che appartengono alla “Land Mafia” è facilitata da familiari e vicini di casa dei proprietari terrieri che vogliono appropriarsi e vender loro la terra. Inoltre, nell’agevolazione di tali pratiche, funzionari corrotti aiutano queste persone nell’appropriazione indebita di terreni in cambio di pagamenti.
Nonostante non esistano statistiche che riguardano il numero di persone ferite o uccise in dispute sulla proprietà in Punjab, un sondaggio operato dai media indiani ha mostrato che le dispute territoriali a volte si traducono in violenza, compreso l’omicidio. La minaccia nel commettere violenza e nel causare effettivo dolore nei confronti di una o più persone al fine di estorcere la proprietà è un reato penale ai sensi della sezione 327 del Codice Penale Indiano 1860. Viene punita con la reclusione che può estendersi fino a dieci anni e con conseguente pagamento di una multa. L’appropriazione indebita di beni e lo smaltimento di essi sono concepiti come atti criminali ai sensi della sezione 405 del Codice Penale Indiano 1860.

Scontri tra gruppi causati da una disputa per una terra in Pakistan:

CORRUZIONE

IAC (India Against Corruption) afferma che la Corruzione nel Punjab è sempre più dilagante e sta diventando sempre più prevalente nella Regione, soprattutto per quanto riguarda la concessione di terre. Anche la Polizia del Pujab è fortemente corrotta. In un rapporto, l’Istituzione Anticorruzione del Punjab ha mostrato che sono state condotte diverse indagini nei confronti di 6.000 funzionari del Governo in soli cinque mesi, di cui 2.000 erano impiegati nel dipartimento di Polizia.

http://archive.indianexpress.com/news/rampant-corruption-in-punjab-sisodia/1020547/
http://tribune.com.pk/story/23924/punjab-police-most-corrupt-public-department-in-the-province/

LISTA ATTACCHI TERRORISTICI NEL 2014

17 gennaio: un treno, il Khushhal Khan Khattack Express, in viaggio da Peshawar a Karachi ha deragliato dopo una bomba piazzata in uno degli scomparti del treno, provocando il deragliamento di sette vagoni, uccidendo almeno tre persone e ferendone altre quindici. La bomba e il deragliamento si sono verificati nel distretto di Rajanpur nella provincia di Punjab.

22 gennaio: una bomba, situata su una bicicletta telecomandata, è esplosa mentre mirava ad una pattuglia della polizia a Peshawar. Sei agenti di polizia e un ragazzo sono stati uccisi e altri undici sono rimasti feriti.

2 Febbraio: un attacco si è verificato durante la visione di un film al cinema Picture House a Peshawar. Gli aggressori hanno lanciato due granate e sono successivamente fuggiti dalla scena. Quattro persone sono rimaste uccise.

10 Febbraio: un attentatore suicida ha fatto esplodere il suo ordigno esplosivo presso la casa di un anziano tribale di Peshawar, mentre veniva inseguito a piedi dagli agenti di polizia che gli stavano sparando. Non si sa se il bersaglio fosse effettivamente l’anziano tribale o se è stata una delle pallottole sparate dalla polizia ad aver colpito il suo giubbotto causando l’esplosione che ha ucciso quattro civili e il ferimento di altre cinque persone.

11 Febbraio: gli aggressori hanno gettato tre granate in un cinema nella città di Peshawar. Undici persone sono rimaste uccise e altre venti ferite.

24 Febbraio: il consolato iraniano a Peshawar è stato attaccato da un attentatore suicida che ha parcheggiato il suo veicolo e si è diretto verso un checkpoint all’esterno dell’edificio con addosso dell’esplosivo. Sono rimaste uccise due guardie e ferite altre dodici persone.

19 giugno: un attentatore suicida si è fatto esplodere nella residenza di Farmanullah, un leader della milizia di pace contro i talebani, nel quartiere di Matani Adezai a Peshawar, uccidendo due persone e ferendone almeno altre cinque.

16 dicembre: sette uomini armati vestiti con uniformi militari hanno aperto il fuoco contro studenti e insegnanti e hanno piazzato bombe nelle varie classi. Centoquarantacinque persone sono rimaste uccise, tra cui centotrentadue bambini.

https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_terrorist_incidents,_2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...